COME, DOVE E QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Per partecipare al Servizio Civile Nazionale occorre presentare una domanda di ammissione all'ente proponente il progetto, indicando il titolo del progetto per il quale si intende partecipare.

La domanda  va redatta su carta semplice (vedi modulo “Domanda di servizio civile” - All. 2), firmata per esteso dal richiedente, con firma da apporre necessariamente in forma autografa e corredata dai seguenti documenti:

  1. dichiarazione dei titoli posseduti (vedi modello “ Modulo Dichiarazione titoli - All. 3”), allegando i documenti ritenuti  utili ai fini della valutazione/selezione (per es. curriculum vitae, attestati di formazione, esperienze lavorative, titoli di studio,  è necessario citare la durata delle esperienze);
  2. fotocopia leggibile di un documento d'identità in corso di validità.

La domanda dovrà pervenire all'ente entro e non oltre la data stabilita dal bando, ore 14,00 del 30 giugno 2016 (fa fede la data di arrivo della domanda all'ente e non la data di spedizione della stessa), esclusivamente attraverso le seguenti modalità. :

  • - a mano
  • - con raccomandata A/R
  • - con posta certificata (PEC) - art. 16bis, comma 5 L. 28/01/2009 n.2, di cui è titolare l'interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf.

E’ possibile presentare domanda per un solo progetto, pena l'esclusione da tutti i progetti inseriti nel Bando.

Per maggiori informazioni riguardanti i requisiti, le condizioni di ammissione e la presentazione della domanda vedasi artt. 3 e 4 del bando di riferimento. Si ricorda che tali requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza di presentazione della domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

La durata del Servizio Civile Nazionale è di dodici mesi.  

Dopo la chiusura del bando l’ente comunicherà ai candidati la data ed il luogo dove verranno effettuate le selezioni, a seguito delle quali  l’ente provvederà a compilare una graduatoria provvisoria che sarà pubblicata sul proprio sito internet. Tali graduatorie saranno provvisorie fino a che il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile non avrà effettuato le verifiche di propria competenza.